LA VERITÀ SULL’AIDS

 

   
 

aggiornato il:
04 giugno 2007


english version

 __________
 INTERVENTI 
 __________
 I FARMACI

 __________
 CITAZIONI 

 __________
 
Test HIV
 __________
 LINKS
 __________
 CONFERENZE
 __________
 HOME
 
 

 

 

       

L’AIDS è una cosa seria. Ha cambiato i costumi sessuali degli ultimi 15 anni, nei giovani e nei meno giovani. Sicuramente le campagne di prevenzione e l’utilizzo del profilattico hanno portato ad una visione della sessualità più responsabile e alla riduzione di altre malattie trasmissibili attraverso gli stessi canali. Esistono però anche dei problemi generati dalle campagne di informazione, spesso condotte al limite del terrorismo e non sufficientemente suffragate da dati di realtà. Come osservatori di un fenomeno di indubbio interesse sociale che riguarda soprattutto gli stili di vita dei giovani abbiamo ritenuto di dover cercare di far chiarezza su alcune questioni:

Quanto è effettivamente provata la trasmissibilità della malattia tra eterosessuali non tossicodipendenti?

Quanto è stata strumentalizzata la malattia per criminalizzare gli omosessuali o altre minoranze portatrici di comportamenti giudicati "devianti"?

Quanto è stato utilizzato lo spettro dell’AIDS per modificare i comportamenti sessuali dei giovani in un’ottica "morale" che andrebbe scelta, casomai, per motivi di coscienza e non per paura irrazionale.

Quanta paura ingiustificata è stata immessa nella popolazione, col risultato di fobie, accessi ipocondriaci, sviluppo di sensi di colpa, ecc. ?

Quanto denaro è stato distolto dalla ricerca su altre malattie devastanti per concentrarlo in programmi di ricerca che, sino ad ora non hanno portato ad alcun risultato definitivo ?

Quanto sono nocive le cure farmacologiche rispetto ai benefici che arrecano?

Esiste nel mondo un vasto movimento di eminenti scienziati, premi Nobel, medici, operatori sanitari, esponenti dei movimenti per i diritti civili e la difesa dei consumatori che sono in dissenso più o meno spiccato con le posizioni della medicina ufficiale e dell’industria sanitario - farmaceutica che sta lucrando sulla paura dell’AIDS. Ci sono famosi ricercatori che, dopo aver provato scientificamente la fondatezza dei loro dubbi hanno perso il posto, giornalisti che hanno visto i loro articoli censurati, medici accusati delle peggiori nefandezze e sottoposti al linciaggio morale per aver presentato una casistica che contraddiceva le posizioni ufficiali. Bene, tutto questo è presente sul WWW, unico spazio libero rimasto a loro disposizione. Abbiamo fatto un giro approfondito dei siti più interessanti e siamo rimasti stupefatti da come una quantità siffatta di documentazione scientifica sia stata censurata.

 

Perchè tutto questo ?

La maggior parte dei siti sono in lingua Inglese e molti utilizzano una terminologia medico-biologica proprio perché sono aree di discussione scientifica per gli addetti ai lavori esclusi dalla pubblicistica ufficiale. Tuttavia potrete trovare delle pagine in cui appare evidente la manipolazione dei dati, la distorsione delle cronache, gli abusi e le censure, nonché comprensibili spiegazioni del perché le cose non stanno così come vengono raccontate.

 

INIZIO PAGINA

 

 

   HOME INFORMAGIOVANI | HOME VERITÀ SULL'AIDS | HOME OIKOS