LEGGE REGIONALE N. 24 DEL 27/07 1981 SARDEGNA

 

L’ATTO E’ SUDDIVISO IN 0006 UNITA’ DOCUMENTO

 

FONTE:BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 3 8 1981 N. 31


 


 

PREMESSA

Il consiglio regionale ha approvato

Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge:

 

TITOLO ATTO

Disposizioni per lavori forestali, per la lotta antincendi e per la tutela e difesa dell’ambiente.

 

 

ARTICOLO 1

Il personale addetto ai lavori di sistemazione idraulico-forestale dei terreni tenuti in occupazione temporanea, in gestione o di proprietà della Regione, può essere adibito all’attività di prevenzione antincendi.

Per le finalità di cui al comma precedente trovano applicazione, oltre che il contratto 4 aprile 1980 di cui alla legge regionale 21 agosto 1980, n. 26, gli altri atti aggiuntivi intervenuti tra le organizzazioni sindacali degli operai forestali ed i rappresentanti sindacali dei datori di lavoro.

 

ARTICOLO 2

Sui fondi accreditati o da accreditare, destinati Agli uffici dell’Amministrazione regionale gestori dei lavori di sistemazione idraulico-forestale potranno essere disposte ordinazioni di beni e servizi necessari allo svolgimento delle attività di cui al precedente articolo 1.

 

ARTICOLO 3

L’ordinazione di beni e servizi necessari alla conduzione dei lavori forestali, alla prevenzione e lotta antincendi e allo svolgimento di piani e programmi di tutela e difesa dell’ambiente può essere effettuata entro i limiti temporali degli esercizi finanziari di competenza.

Gli stessi beni e servizi possono essere utilizzati senza specifici vincoli di destinazione per tutte le attività ricadenti tra quelle elencate nel primo comma del presente articolo.

 

ARTICOLO 4

Gli operai addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale, eseguiti direttamente dall’Amministrazione regionale, sono da considerare lavoratori agricoli agli effetti delle norme di previdenza e assistenza sociale, comprese quelle relative all’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e malattie professionali, ai sensi dell’articolo 205 e seguenti del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, e come ribadito dall’articolo 6 della legge 31 marzo 1979, n. 92.


 


 

ARTICOLO 5

Le spese relative all’applicazione della presente legge sono contenute negli stanziamenti annuali destinati ai lavori di sistemazione idraulico-forestale eseguiti dall’Amministrazione regionale.

 

ARTICOLO 6

La presente legge è dichiarata urgente ai sensi e per gli effetti dell’articolo 33 dello Statuto speciale per la Sardegna ed entra in vigore nel giorno della sua applicazione.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della regione.

È fatto obbligo a chiunque stetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari, addì 27 luglio 1981.

 

 


 


 

 

LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 18/05 1982 SARDEGNA

 

L’ATTO E’ SUDDIVISO IN 0017 UNITA’ DOCUMENTO

 

FONTE:BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE24 5 1982 N. 22

 

PREMESSA

Il consiglio regionale ha approvato

Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge:

 

TITOLO ATTO

Disposizioni per l’organizzazione del servizio antincendi, per interventi di forestazione, e di salvaguardia dei laghi salsi

 

 

ARTICOLO 1

Per l’organizzazione del servizio antincendi nelle campagne, l’Amministrazione regione può avvalersi dei Comuni, dei Consorsi, delle comunità montane e dei Comprensori qualora i territori raggiungano un indice di boscosità pari almeno il 10 per cento o negli stessi siano presenti zone di alto interesse naturalistico.

I relativi fondi sono messi a disposizione ed egli stessi enti, con carico ai capitoli 05040 e 05043 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente del bilancio della Regione per l’anno 1982 ed ai corrispondenti capitoli dei bilanci della regione per gli anni successivi, secondo le procedure previste dall’articolo 4 della legge regionale 7 gennaio 1975, n. 1.

Le attrezzature, i mezzi ed i materiali acquistati dai sopraindicati enti con i citati finanziamenti restano acquisiti al loro patrimonio.

Possono essere trasferiti agli stessi enti, inoltre, attrezzature, mezzi e materiali acquistati direttamente dall’Amministrazione regionale.

Per l’anno 1982 le spese da sostenere con carico al suddetto capitolo 05040, tramite gli enti indicati nel primo comma, devono essere contenute nell’importo di L. 1.500.000.000.

 

ARTICOLO 2

L’Amministrazione regionale è autorizzata ad effettuare, a carico del capitolo 05040 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente del bilancio della Regione per il 1982, la spesa di L. 2.000.000.000 per la realizzazione di strutture fisse necessarie alla difesa dei boschi dagli incendi.

I residui di stanziamento disponibili sul predetto capitolo, alla data del 31 dicembre 1981, possono essere impegnati entro l’anno finanziario 1982.

Alla realizzazione delle predette opere può procedersi in economia.

 

ARTICOLO 3

In deroga a quanto previsto dall’articolo 7, ultimo comma, della legge regionale 6 novembre 1978, n. 64, gli interventi previsti per la valorizzazione e la salvaguardia dei laghi salsi della Sardegna e limitatamente agli stanziamenti iscritti nei capitoli 05072, 05077 e 05078 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente del bilancio della Regione per l’anno 1982, con le modalità previste dall’articolo 4 della stessa legge.

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 1

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

 

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 2

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

In diminuzione

Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 3

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

In diminuzione

Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio

Cap. 03016 - Fondo speciale per fronteggiare spese correnti dipendenti da nuove disposizioni legislative L. 3.495.000.000

(mediante riduzione della riserva indicata al punto 31 dell’elenco n. 4 allegato al bilancio 1982).

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 4

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

In diminuzione

Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio

OMISSIS

Cap. 03017 - Fondo speciale per fronteggiare spese in conto capitale dipendenti da nuove disposizioni legislative L. 7.600.000.000

(mediante riduzione della riserva indicata al punto 1 dell’elenco n. 5 allegato al bilancio 1982).


 


 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 5

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 6

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

Cap. 05008 - Spese per consentire una più ampia e tempestiva conoscenza dei fatti e delle azioni che abbiano influenza sull’equilibrio ecologico del territorio dell’isola (art. 11, commi terzo e quarto, LR 1 agosto 1972, n. 161) L. 95.000.000.

 

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO7

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05015 - Spese per l’esercizio di vivai forestali (RD 30 dicembre 1923, n. 3267) L. 1.200.000.000.

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 8

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05017 - Spese per lavori di sistemazione idraulico-forestale (RD 30 dicembre 1923, n. 3267, RD 13 febbraio 1933, n. 215, legge 8 gennaio 1952, n. 32, legge 27 luglio 1967, n. 632, e LR 21 agosto 1980, n. 26) L. 3.900.000.000.

 

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 9

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05017 - 01 (Tit. 2 - Sez. 6 - Cat. 10 - Sett. 11) - Spese per contributi agricoli unificati da versarsi per lavori di sistemazione idraulico-forestale (RD 30 dicembre 1923, n. 3267, RD 13 febbraio 1933, n. 215, legge 8 gennaio 1952, n. 32 legge 27 luglio 1967, n. 632, LR 21 agosto 1980, n. 26, legge 23 aprile 1981, n. 155, e legge 26.9.1981, n. 357) L. 1.700.000.000.

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 10

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05040 - Spese per il personale addetto ai servizi di sicurezza antincendi nelle campagne e premi per l’effettiva collaborazione prestata (art. 1, lett. a) e b), LR 21 luglio 1954, n. 28)

(Spese obbligatoria) L. 300.000.000.

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 11

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05043 - Spese per la difesa dagli incendi boschivi (articolo 7, LR 18 giugno 1959, n. 13 e RD 30 - 12 - 1923, n. 3267) L. 1.300.000.000.

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 12

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05054 - Spese per la realizzazione di strutture fisse necessarie alla difesa dei boschi dagli incendi (LR 18 giugno 1959, n. 13, e RD 30 dicembre 1923, n. 3267 e art. 47, LR 10 maggio 1979, n. 38) L. 2.000.000.000.

 

ARTICOLO 4 SUBARTICOLO 13

Nei sottoelencati stati di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1982 sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05072 - Paghe ed altri assegni fissi ed accessori e trattamento di quiescenza e di licenziamento ai salariati giornalieri assunti dal Centro regionale antimalarico ed antinsetti per la attuazione degli interventi di recupero ambiente dell’ecosistema stagnale (LR 6 novembre 1978, n. 64, e artt. 6, 15 e 29 della LR 23 gennaio 1981, n. 4) L. 600.000.000.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Cagliari 18 maggio 1982

 


 


 

 

LEGGE REGIONALE n. 17 del 05.08.1985 SARDEGNA

 

BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 12.08.1985 n. 33

 

DISPOSIZIONI RELATIVE AL PERSONALE DELL’AMMINISTRAZIONE REGIONALE IMPEGNATO NELLA CAMPAGNA ANTINCENDI

 

ARTICOLO 1

L’Assessorato della difesa dell’ambiente è autorizzato ad istituire servizi di mensa per il personale dell’Amministrazione forestale regionale addetto alla campagna antincendi svolta dall’Amministrazione regionale.

Potrà usufruire del servizio di mensa il personale impiegato nell’attività connessa al servizio antincendi.

L’organizzazione del servizio di mensa è affidata agli uffici forestali competenti per territorio i quali, per la gestione, potranno avvalersi dei servizi mobili di mensa dei militari dell’esercito italiano o di altro Corpo militare di stanza in Sardegna. Sono fatte salve le convenzioni stipulate per il servizio di mensa della campagna antincendi 1983.

 

ARTICOLO 2

Al fine di soddisfare le esigenze straordinarie riconnesse alla funzionalità della campagna antincendi 1983, 1984 e 1985, in rapporto all’insufficienza del personale regionale impegnato per l’attuazione delle campagne stesse, l’Amministrazione regionale è autorizzata a corrispondere, in deroga alla vigenti disposizioni e durante il periodo compreso tra il 15 giugno ed il 30 settembre 1984, 1984 e 1985 compensi per il lavoro straordinario effettivamente reso e comunque fino ad un massimo di 70 ore mensili, a favore del personale del ruolo unico regionale avente la qualifica di "esperto in scienze forestali", "sottoufficiale forestale", "guardia forestale", "capo guardia giurata", "guardia giurata", "Capo guardiacaccia" e "guardiacaccia", nonché di tutto il personale dell’Amministrazione regionale in servizio presso l’Azienda foreste demaniali della Regione e del personale a tempo indeterminato dell’Amministrazione regionale di cui all’articolo 8 della legge regionale 19 novembre 1982, n. 42, avente la qualifica di "esperto forestale".

I compensi di cui al precedente comma sono corrisposti al personale previsto nel comma medesimo che sia stato effettivamente impegnato nella campagna antincendi.

La disposizione del primo comma è estesa al personale del ruolo unico regionale, nonché al personale a tempo indeterminato dell’Amministrazione regionale di cui all’articolo 8 della legge regionale 19 novembre 1982, n. 42, limitatamente ad un numero di 20 unità complessive che siano state assegnate a compiti amministrativi o tecnici riconnessi allo svolgimento della campagna antincendi.

Nelle more dell’istituzione del Corpo forestale e di vigilanza ambientale di cui all’articolo 57 della legge regionale 28 aprile 1978, n. 32, e sino all’immissione in ruolo del relativo personale, in considerazione dell’esiguità dell’organico dell’area della vigilanza e delle sempre più pressanti esigenze di servizio riconnesse ad attività di prevenzione e repressione dei reati in danno all’ambiente, il personale con qualifica di "sottoufficiale forestale", "guardia forestale", "capo guardiacaccia", "guardiacaccia" e "guardia giurata", è autorizzato ad effettuare prestazione di lavoro straordinario sino ad un massimo di 50 ore mensili.

Al personale indicato nel primo comma dell’articolo 2, in aggiunta al compenso per il lavoro straordinario ivi previsto, è corrisposto un compenso forfettario pari a L. 7.000 per ogni giornata di effettivo servizio con l’uso del mezzo aereo

 

ARTICOLO 4

Ai fini indicati nell’articolo 2, e limitatamente allo stesso periodo di tempo, l’Amministrazione regionale è autorizzata a stipulare convenzione con l’Amministrazione statale onde avvalersi della disponibilità di agenti del Corpo forestale dello Stato. La convenzione disciplina le modalità di impiego degli agenti e gli oneri a carico del bilancio regionale per la corresponsione agli stessi dell’indennità di missione.

 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 1

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 2

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

02 - Stato di previsione della spesa dell’Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione

OMISSIS

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 dal Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.

 

 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 3

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

02 - Stato di previsione della spesa dell’Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione

Cap. 02016 - Stipendi, paghe, indennità e altri assegni al personale dell’Amministrazione regionale (LR 17 agosto 1978, n. 51; LR 4 settembre 1978, n. 57; LR 1 giugno 1979, n. 47; LR 28/2/1981, n. 10; LR 28/7/1981, n. 25; LR 28/11/1981, n. 39; LR 19/11/1982, n. 42; LR 8/5/1984, n. 18 e art. 3 della presente legge) (spese obbligatoria) L. 100.000.000

OMISSIS

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 del Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.

 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 4

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

02 - Stato di previsione della spesa dell’Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione

OMISSIS

Cap. 02050 - Compensi per lavoro straordinario al personale in servizio presso l’Amministrazione regionale (LR 17 agosto 1978, n. 51; DPR 19 giugno 1979, n. 348; LR 27 agosto 1982, n. 22; LR 19 novembre 1982, n. 42; LR 8 maggio 1984, n. 18, e art. 2 della presente legge) L. 1.000.000.000.

OMISSIS

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 del Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 5

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

OMISSIS

05 - Stato di previsione della spesa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 del Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.


 


 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 6

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

OMISSIS

05 - Stato di previsione della spesa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente

Cap. 05040 - Spese per il personale addetto ai servizi di sicurezza antincendi nelle campagne e premi per l’effettiva collaborazione prestata (art. 1, lettere a) e b), LR 21 luglio 1954, n. 28; LR 18 maggio 1982, n.11, e art. 4 della presente legge) (spesa obbligatoria).

280.000.000.

OMISSIS

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 del Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.

 

 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 7

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono valutate in lire 1.500.000.000 per il 1985 ed in lire 900.000.000 per gli anni successivi; le stesse spese fanno carico ai capitoli del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985: 02016 (art. 3), 02050 (art. 2), 05040 (art. 4) e 05043 (art. 1) ed a quelli corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

Nel bilancio della Regione per l’anno finanziario 1985 sono introdotte le seguenti variazioni in aumento:

OMISSIS

05 - Stato di previsione della spesa dell’Assessorato della difesa dell’ambiente

OMISSIS

Cap. 05043 - Spese per la difesa dagli incendi boschivi (art. 7, legge regionale 18 giugno 1959, n. 13; RD 30 dicembre 1923, n. 3267; LR 18 maggio 1982 n. 11; art. 79 della legge finanziaria e art. 1 della presente legge)

L. 120.000.000.

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 del Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.

 

ARTICOLO 5 SUBARTICOLO 8

Alle sopracitate spese si fa fronte con lo storno della corrispondente somma di L. 1.500.000.000 del Capitolo 03016 dello stato di previsione della spesa dell’Assessorato della programmazione, bilancio e assetto del territorio ed è in corrispondenza ridotta la riserva prevista dal punto 1 della Tabella A allegata alla legge finanziaria della Regione per il 1985.

 

ARTICOLO 6

La presente legge è dichiarata urgente ai sensi e per gli effetti dell’articolo 33 dello Statuto speciale per la Sardegna ed entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Cagliari, 5 agosto 1985

 

LEGGE REGIONALE n. 24 del 17.10.1985 SARDEGNA

 

BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 22.10.1985 n. 43

 

INCREMENTO DELLE DISPONIBILITA’ PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTA AGLI INCENDI NELLE CAMPAGNE PER L’ANNO 1985.

 

ARTICOLO 1 SUBARTICOLO 1

Per l’attuazione del Piano antincendi nelle campagne, relativo all’anno 1985, sono introdotte le seguenti variazioni al bilancio di previsione della Regione per lo stesso anno finanziario:

 

 

 

ARTICOLO 1 SUBARTICOLO 2

Per l’attuazione del Piano antincendi nelle campagne, relativo all’anno 1985, sono introdotte le seguenti variazioni al bilancio di previsione della Regione per lo stesso anno finanziario:

03 - STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA DELL’ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO E ASSETTO DEL TERRITORIO

In diminuzione:

Capitolo 03016 - Fondo speciale per fronteggiare spese correnti dipendenti da nuove disposizioni legislative (art. 30 della LR 5 maggio 1983, n. 11 e art. 3 della legge finanziaria) lire 2.000.000.000 mediante riduzione delle seguenti riserve di cui alla tabella A allegata alla legge finanziaria 1985: punto 2) disegno di legge riforma e assistenza lire 1.000.000.000 punto 3) disegno di legge istituzione corpo forestale e di vigilanza ambientale lire 1.000.000.000.


 


 

ARTICOLO 1 SUBARTICOLO 3

Per l’attuazione del Piano antincendi nelle campagne, relativo all’anno 1985, sono introdotte le seguenti variazioni al bilancio di previsione della Regione per lo stesso anno finanziario:

OMISSIS

05 - STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA DELL’ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL’AMBIENTE

In aumento

Cap. 05041 - Finanziamenti ai Comuni, ai loro Consorzi, alle Comunità montane ed ai Comprensori per l’attuazione del servizio antincendi nelle campagne (LR 18 maggio 1982, n. 11 e art. 1 della presente legge) lire 2.000.000.000.

 

ARTICOLO 2

La presente legge è dichiarata urgente ai sensi e per gli effetti dell’articolo 33 dello Statuto speciale per la Sardegna ed entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Cagliari, 17 ottobre 1985

 

LEGGE REGIONALE n. 45 del 30.06.1986 SARDEGNA

 

BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 8.8.1986 n. 36

 

DISPOSIZIONI RELATIVE AL PERSONALE DELL’AMMINISTRAZIONE REGIONALE IMPEGNATO NELLA CAMPAGNA ANTINCENDI 1986

 

ARTICOLO 1

Al fine di soddisfare le esigenze straordinarie riconnesse alla funzionalità della campagna antincendi 1986, in rapporto all’insufficienza del personale regionale impegnato per l’attuazione della campagna stessa, sino a quando non sarà diversamente disposto dagli accordi previsti dall’articolo 2, comma secondo, della legge regionale 25 giugno 1984, n. 33, l’Amministrazione regionale è autorizzata a corrispondere durante il periodo compreso tra il 10 giugno e il 30 settembre 1986, compensi per il lavoro straordinario effettivamente reso e comunque fino ad un massimo di 70 ore mensili, a favore del personale appartenente al ruolo unico regionale che sia stato assegnato al Corpo forestale e di vigilanza ambientale ai sensi dell’articolo 24 della legge regionale 5 novembre 1985, n. 26, ovvero che presti servizio presso l’Azienda foreste demaniali della Regione.

Gli stessi compensi sono corrisposti a favore del personale della VI fascia funzionale del ruolo unico regionale avente la qualifica di esperto in scienze agrarie e forestali ed al personale a tempo indeterminato dell’Amministrazione regionale di cui all’articolo 8 della legge regionale 19 novembre 1982. n. 42 avente la qualifica di esperto forestale, nonché, limitatamente ad un numero di 20 unità complessive che siano assegnate a compiti amministrativi o tecnici riconnessi alla campagna antincendi, al personale del ruolo unico regionale ed a quello a tempo indeterminato di cui all’articolo 8 della predetta legge, prescindendosi dalla qualifica rivestita.

I compensi di cui ai precedenti commi sono corrisposti al personale indicato nel comma medesimo che sia effettivamente impegnato per l’attuazione della campagna antincendi.

 

ARTICOLO 2

Al personale indicato al precedente articolo 1, qualora non abbia titolo alle indennità previste dall’articolo 20 della legge regionale 5 novembre 1985, n. 26, sono corrisposte, limitatamente al periodo di tempo 10 giugno - 30 settembre 1986, le indennità per uso di mezzo aereo e per reperibilità e disponibilità nella misura e secondo le modalità di cui al citato articolo 20.

 

ARTICOLO 3 SUBARTICOLO 1

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono determinate in lire 570.000.000 e gravano sui capitoli 02016 e 02050 del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1986.

Nello stesso bilancio sono introdotte le seguenti variazioni:

ARTICOLO 3 SUBARTICOLO 2

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono determinate in lire 570.000.000 e gravano sui capitoli 02016 e 02050 del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1986.

Nello stesso bilancio sono introdotte le seguenti variazioni:

In diminuzione

03 - STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA DELL’ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO E ASSETTO DEL TERRITORIO

Capitolo 03016 - Fondo speciale per fronteggiare spese correnti dipendenti da nuove disposizioni legislative (art. 30 della LR 5 maggio 1983, n. 11 e art. 3 della legge finanziaria) lire 570.000.000 mediante riduzione della riserva di cui alla tabella A allegata alla legge finanziaria 1986.

 

 

ARTICOLO 3 SUBARTICOLO 3

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono determinate in lire 570.000.000 e gravano sui capitoli 02016 e 02050 del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1986.

Nello stesso bilancio sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

02 - STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA DELL’ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

 

 

ARTICOLO 3 SUBARTICOLO 4

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono determinate in lire 570.000.000 e gravano sui capitoli 02016 e 02050 del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1986.

Nello stesso bilancio sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

02 - STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA DELL’ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

Cap. 02016 - Stipendi, paghe, indennità e altri assegni al personale dell’Amministrazione regionale (LR 17 agosto 1978, n. 51; LR 4 settembre 1978, n. 57; LR 10 giugno 1979, n. 47; LR 28 febbraio 1981, n. 10; LR 28 LUGLIO 1981, n. 25; LR 28 novembre 1981, n. 39; LR 19 novembre 1982, n. 42; LR 8 maggio 1984, n. 18; LR 25 giugno 1984, n. 33; art. 3, LR 5 agosto 1985, n. 17; LR 23 agosto 1985, n. 20 e art. 20, LR 5 novembre 1985, n. 26) (spesa obbligatoria) lire 80.000.000

 


 


 

 

ARTICOLO 3 SUBARTICOLO 5

Le spese derivanti dall’applicazione della presente legge sono determinate in lire 570.000.000 e gravano sui capitoli 02016 e 02050 del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1986.

Nello stesso bilancio sono introdotte le seguenti variazioni:

OMISSIS

In aumento

02 - STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA DELL’ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

OMISSIS

Cap. 02050 - Compensi per lavoro straordinario al personale in servizio presso l’Amministrazione regionale (LR 17 agosto 1978, n. 51; DPR 19 giugno 1979, n. 348; LR 27 agosto 1982, n. 22; LR 19 novembre 1982, n. 42; LR 8 maggio 1984, n. 18; art. 2, LR 5 agosto 1985, n. 17 e LR 5 novembre 1985, n. 26)

 

ARTICOLO 4

La presente legge è dichiarata urgente ai sensi e per gli effetti dell’articolo 33 dello Statuto speciale per la Sardegna ed entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Cagliari, 30 giugno 1986


HOME OIKOS   BACK