Il Tempo
Domenica, 2 agosto 1998

 

La campagna brucia a Bel Poggio sul Raccordo anulare, a Formello, Sacrofano, Tor de' Cenci, Trevignano e Bellegra

Ancora fuoco alle porte della capitale

Danneggiato un circolo di tennis. Le fiamme lambiscono anche un maneggio

 

Ancora una giornata di fuoco alle porte della capitale. Anche ieri si sono verificati numerosi incendi in varie zone. Il più pericoloso è divampato poco prima delle 15 in località Bel Poggio, all'altezza del raccordo anulare in direzione Nomentana. Le fiamme hanno riguardato due colline tra le quali scorre l'autostrada A1 Roma-Firenze, sulla quale in alcuni tratti è giunto il fumo dell'incendio. I vigili del fuoco non hanno segnalato problemi alla viabilità. Le fiamme hanno interessato un circolo di tennis che avrebbe riportato lievi danni.

Un secondo incendio, di vaste proporzioni, è divampato nel pomeriggio in via di Valle Muricana, sulla strada che collega Sacrofano a Formello, al chilometro 7,60, in località Monte Musio, dove si trova un grande bosco. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono accorsi gli uomini della Forestale. Le fiamme hanno lambito un maneggio.

Nella tarda mattinata si è sviluppato un incendio a Tor de' Cenci, a Sud della città. I vigili del fuoco sono intervenuti spegnendo le fiamme; dopo poche ore un nuovo incendio è divampato nella stessa zona. Su quest'ultimo caso l'associazione Oikos ha diffuso una nota sostenendo che le fiamme hanno lambito anche le case, circostanza che non è confermata dai vigili urbani. L'Oikos ha annunciato esposti.

Fiamme anche vicino al raccordo anulare nei pressi di Settebagni. Il fuoco, che ha bruciato interi campi di sterpaglie, si è sviluppato intorno alle 15 creando anche qualche problema alla circolazione sul raccordo e solo due ore più tardi è stato possibile agli uomini accorsi su posto di domare l'incendio. Ancora fuoco in località Le Pantane a Trevignano. Il rogo divampato nelle prime ore del pomeriggio di ieri fa seguito ad altri focolai che la Forestale, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco di Bracciano avevano domato la sera precedente.

L'allarme è scattato anche a Bellegra nella Val d'Aniene. Dopo quelli di sabato scorso in prossimità del cimitero e di mercoledì in località Fontana Fresca, le fiamme sono divampate questa volta nella frazione di Cammorano, interessando oltre diecimila metri di sottobosco.


HOME OIKOS BACK