........................
INCENDI
BOSCHIVI

........................
NOVITÀ

........................
HOME
AMBIENTE

........................
FORUM
NATURA

........................
HOME
OIKOS

 

 

 


Il Tempo - Roma Cronaca
13 Agosto 2001

 

Notte di fiamme sul Tevere

Roghi a Fiumicino. Barche distrutte. Incendi a Trigoria vicino al centro sportivo.

Fuoco sulle rive del Tevere a Fiumicino. Ma non solo. Incendi si sono propagati un po' ovunque nella provincia Romana, complice il grande caldo ed il vento. Mezzi e uomini dei vigili del fuoco e volontari della protezione civile, sono stati impegnati per tutta la notte lungo la via Portuense nello spegnimento di un incendio che si è propagato per circa dieci ettari lungo gli argini della fossa Traianea, il ramo minore del Tevere a Fiumicino. Le fiamme hanno distrutto alberi, sterpaglie, canneti, arbusti e si sono sviluppate a ridosso dell'Episcopio di Porto: sul posto tre mezzi dei vigili del fuoco e tre della protezione civile, ma anche Carabinieri e Polizia che hanno chiuso al traffico la via Portuense dal bivio per la via dell'Aeroporto fino all'area dell'Oasi di Porto in direzione Ponte Galeria. Le difficoltà di spegnimento sono state determinate dalle folate di vento che alimentavano le fiamme e spingevano i lapilli anche sull'altra riva del Tevere. A Isola Sacra in via Salsareca , quattro barche, due da tredici metri e un veliero da sette ed un'imbarcazione più piccola sono andate distrutte per un incendio di sterpaglie che ha lambito il cantiere nautico Balena, ingenti i danni. La situazione è stata critica per tutta la giornata anche nella zona di Trigoria, sulla Laurentina, non lontano dal centro sportivo "Fulvio Bernardini". Protezione civile e vigili del fuoco sono intervenuti per domare le fiamme, oltre ai vigili urbani per disciplinare il traffico. A fuoco anche una zona montuosa a Formello, sulla Cassia.
Tra le zone maggiormente colpite dalle fiamme quella di Cerveteri, dove si sono sviluppati tre focolai: oltre a quello alla necropoli Etrusca, un secondo è stato segnalato ai campi sportivi ed un terzo sulla strada tra Ceri e Cerveteri. I pompieri sono intervenuti con cinque automezzi ed un elicottero. Incendi anche sulla Cassia Bis. Le fiamme si sono propagate con facilità anche a causa del vento che ha causato la caduta di diversi rami di alberi in varie zone di Roma e provincia. Fiamme anche tra Affile e Subiaco, dove ha preso fuoco un bosco all'altezza di duemila metri. A Tivoli nuovo focolaio sul Monte della Croce fino a via dei Monti Lucretili dove però le fiamme sono state fermate prima di avvicinarsi alle case. Intanto il segretario dell'organizzazione di volontariato "Oikos", Alfonso D'Ippolito, sostiene che occorre diffondere la cultura della prevenzione, << un'operazione - precisa - che non ha bisogno di nuove risorse economiche o attrezzature costose.

 

 

     

INIZIO
PAGINA

 

HOME AMBIENTE | NOVITÀ AMBIENTE | FORUM NATURA | HOME OIKOS