........................
INCENDI
BOSCHIVI

........................
NOVITÀ

........................
HOME
AMBIENTE

........................
FORUM
NATURA

........................
HOME
OIKOS

 

 

 


 

Il Giornale
Mercoledì, 5 luglio 2000
Roma Cronaca, pag. 39

 

E divampano anche le polemiche: il Campidoglio finisce sotto accusa

 

Alla prima prova del fuoco la città finisce in ginocchio e come al solito, oltre alle fiamme, divampano le polemiche. Tra le più pesanti accuse lanciate all'inefficienza dell'amministrazione capitolina c'è quella firmata dall'Oikos (Organizzazione di volontariato ambientalista impegnata nel settore della protezione civile). A essere insufficiente, secondo Alfonso D'Ippolito segretario dell'associazione, è inanzitutto la programmazione. "Dopo il rimpastino di Giunta di qualche mese fa - conferma il segretario dell'Oikos - la delega alla Protezione civile è passata nelle mani dell'assessore all'Ambiente Loredana de Petris che non sembra ancora essersi fatta carico della questione. Inoltre non è neppure conosciuta l'ordinanza comunale che dovrebbe ribadire le disposizioni regionali per la prevenzione degli incendi, che la Giunta regionale ha varato a febbraio".

Al coro di polemiche si associa anche il capogruppo dei verdi alla Pisana, Angelo Bonelli. "Questi incendi - commenta l'esponente ambientalista - sono sicuramente dolosi e sono il frutto di un disegno criminale perché, appiccati in un giorno di forte vento come ieri, mirano a distruggere un ingente patrimonio ambientale. Bonelli chiama in causa anche la Regione: "Perché non si è attivato un servizio di prevenzione incendi coordinato fin dal 15 giugno, visto che tale data era stata dichiarata la grave pericolosità incendi per il territorio laziale?".

Ma c'è chi poi, come il Wwf laziale, cerca di individuare i "mandanti" di tanto scempio e prova a fare una lista dalla quale iniziare a investigare. "Chi c'è dietro? - si chiede Marco Antonini presidente regionale Wwf -. Forse bracconieri, edificatori abusivi, racket delle discariche o che altro? E intanto continua a mancare da anni il catasto delle aree colpite dal fuoco imposto dalla legge delle aree colpite dal fuoco imposto dalla legge antincendio vigente ma mai applicato da quasi tutti i comuni del Lazio". 

 

     

INIZIO
PAGINA

 

HOME AMBIENTE | NOVITÀ AMBIENTE | FORUM NATURA | HOME OIKOS