........................
INCENDI
BOSCHIVI

........................
NOVITÀ

........................
HOME
AMBIENTE

........................
FORUM
NATURA

........................
HOME
OIKOS

 

 

 


 

Il Tempo
Domenica, 9 luglio 2000
Cronaca di Roma, pag. 23

 

L'Oikos: "Si sapeva ufficialmente dal '98 che Castelfusano era una zona a rischio"

In una seduta della commissione consiliare per l'ambiente svolta in Campidoglio il 22 settembre 1998, il Perito Industriale Coordinatore Ladogana, dell'Ufficio Protezione Civile del Comune di Roma, appositamente convocato per esaminare il grave problema degli incendi, faceva notare "che è stata la Circoscrizione XIII la più colpita con ben il 50% degli incendi del territorio comunale e scendendo nel particolare la pineta di Castelfusano". "E che inoltre i danni maggiori li subisce la macchia mediterranea che è la vegetazione più soggetta agli incendi e che è, per di più, difficile da ricreare essendo di sviluppo naturale". Nella stessa seduta il presidente Luigi Nieri faceva notare che, "dall'esame dei tabulati, emerge che è il mese di luglio il mese a più alto rischio di incendi". Lo stesso Neri aggiungeva "che sono emerse da quanto riferito dai tecnici due cose: 1°) non è stata mai fatta una campagna di educazione sulle cause e sulla dinamica degli incendi; 2°) è necessario un incontro con l'Assessorato dell'Ambiente sul problema del rimboschimento dei parchi e delle aree danneggiate dal fuoco. Chiede, quindi, quale è l'organizzazione dell'Ufficio Protezione Civile e il servizio delle Associazioni di volontariato". Lo rende noto l'associazione Oikos, che sottolinea come "a quasi due anni di distanza, nonostante tutto ciò, la situazione di abbandono di Castelfusano è rimasta invariata. Oltre alle inadempienze nel rispetto delle leggi regionali denunciate da tutti colore che hanno verificato il mancato sfalcio della vegetazione infestante dai bordi delle strade e lungo il perimetro del bosco, emerge con drammaticità un gravissimo disinteresse della Giunta Rutelli e, comunque, una diffusa leggerezza dei politici per il patrimonio verde e la sicurezza dei cittadini".

 

     

INIZIO
PAGINA

 

HOME AMBIENTE | NOVITÀ AMBIENTE | FORUM NATURA | HOME OIKOS